Oreste Bolmida: il trombettiere del “quarto d’ora granata”

L’epica storia del capostazione di Porta Nuova e dei suoi amati Invincibili.

Ormai ero diventato proverbiale”. Queste sono le parole che chiunque può ascoltare in rete, in un video in bianco e nero di poco più di dieci secondi. A pronunciarle è un elegante signore dai capelli argentati, già anziano. Si tratta di Oreste Bolmida, il trombettiere del celebre quarto d’ora granata.

Continua a leggere “Oreste Bolmida: il trombettiere del “quarto d’ora granata””

Salgari, Pavese, Levi: un comune e tragico epilogo

Tre grandissimi scrittori, accomunati da una città e dal destino…

Torino, una città di letterati. E’ sotto gli occhi di tutti quanto la nostra città sia sempre stata legata a filo doppio con la cultura. Decine di scrittori hanno vissuto nel capoluogo piemontese, perché qui nati o adottati nel pieno della loro produzione artistica, e non basterebbero certamente queste righe per elencarli tutti.

Ciò che si vuole qui evidenziare è come almeno tre di questi grandissimi uomini di cultura a Torino abbiano trovato anche la morte. Non per cause naturali o malattia, ma per una libera scelta: quella di porre fine alla propria dolorosa esistenza.

Emilio Salgari, Cesare Pavese e Primo Levi: tre giganti della letteratura. Tre suicidi a Torino.

Continua a leggere “Salgari, Pavese, Levi: un comune e tragico epilogo”

L’Alpestre, il liquore forte come un colpo di archibugio

Un distillato di più di trenta erbe la cui ricetta si tramanda di generazione in generazione…

Non capita tutti i giorni di leggere una storia come questa. Una storia che parla di un liquore alle erbe dal doppio nome, che unisce i due Paesi cugini per eccellenza e la cui ricetta è segreta da più di centocinquant’anni.

Si tratta dell’Alpestre, noto a chi è più avanti negli anni anche come Arquebuse, un distillato protagonista della zona di Lione prima e del Piemonte poi da oltre un secolo e mezzo.

Continua a leggere “L’Alpestre, il liquore forte come un colpo di archibugio”