Le cappelle del ritorno alla vita: quando i bambini non battezzati morivano due volte

Un itinerario a ritroso nelle valli alpine, al tempo in cui i neonati morti tornavano in vita per ricevere il battesimo.

Immaginate questa scena. Siamo agli inizi dell’800 in una valle piemontese. È pieno inverno e sta nevicando. Un contadino e sua moglie, avvolti nei mantelli, arrancano nella neve alla luce tremolante della torcia, affondando fino alle ginocchia, e tenendo in braccio un fagotto. All’interno, il loro ultimo figlio, nato e morto dopo pochi minuti, senza avere ricevuto il battesimo. Sono in marcia da qualche ora e si stanno dirigendo verso un santuario, una delle c.d. cappelle “del ritorno alla vita” o santuari à répit.

La storia di questi luoghi si perde nella notte dei tempi.

Continua a leggere “Le cappelle del ritorno alla vita: quando i bambini non battezzati morivano due volte”

La Sanità nella Grande Guerra: focus sulle condizioni sanitarie in trincea

Una breve panoramica sulle condizioni sanitarie dei nostri soldati nelle trincee della Grande Guerra.

 

Cento anni fa, di questi tempi, l’Europa intera si trovava immersa nel conflitto più sanguinoso che avesse mai conosciuto, con la Russia sconquassata dai primi moti rivoluzionari e gli Stati Uniti appena affacciatisi sullo scacchiere bellico europeo.
Il conflitto definito successivamente come Grande Guerra era nel pieno della sua sanguinaria potenza, con eserciti immobili e da anni immersi nel fango delle trincee.

Continua a leggere “La Sanità nella Grande Guerra: focus sulle condizioni sanitarie in trincea”