I giorni in cui a Torino scorreva luppolo

Alla fine del 1800, Torino contava 114 birrifici: era di gran lunga la capitale italiana della birra.

Alle origini del luppolo italiano

Nata, a differenza di oggi, come bevanda raffinata e per pochi eletti, la birra consumata in Italia fino alla metà del XIX secolo era esclusivamente di importazione: Paesi come la Francia, la Germania e l’Inghilterra vantavano a quell’epoca una tradizione birraria sconosciuta nel nostro paese.

Tuttavia, a partire dalla metà dell’800, la birra iniziò gradualmente a trasformarsi in bevanda “popolare”: il mercato del luppolo cominciava a rivolgersi a una ben più vasta categoria di consumatori e i prezzi della pregiata sostanza cominciarono lentamente a diminuire.

È in questi anni che a Torino nascono i primi birrifici, non solo cittadini, ma nazionali: il Birrificio Bosio & Caratsch e il Metzger nel quartiere San Donato e la fabbrica birraria Boringhieri, al fondo dell’odierno Corso Vittorio Emanuele II.

Alla fine del 1800, Torino contava 114 birrifici.

Continua a leggere “I giorni in cui a Torino scorreva luppolo”