Storie di un calcio che non c’è più: i fratelli Sentimenti

La spericolata vita sportiva di Sentimenti IV, il portiere dei record.

Nove fratelli, cinque calciatori

Sembrano voler uscire dalle vecchie foto in bianco e nero quasi con sfrontatezza, i fratelli Sentimenti. Fisico tarchiato ma atletico e forte, guardano l’osservatore con una postura da sfida. D’altra parte sono romagnoli, buon sangue non mente.

Vieni qui, vieni a giocare con noi e vediamo come finisce”, parrebbero dire.

Nove fratelli, cinque dei quali (Ennio, Arnaldo, Vittorio, Lucidio e Primo) diventati calciatori. Tanto che, per non commettere errori, sono passati alla storia con il numero romano che li distingueva. Il più famoso dei cinque, l’unico a vantare alcune presenze in Nazionale e una lunga carriera nella Juventus è Lucidio, meglio noto come Sentimenti IV.

Continua a leggere “Storie di un calcio che non c’è più: i fratelli Sentimenti”

La Calciopoli del 1927: il caso di Luigi Allemandi

“Sì, c’era stato qualcosa di poco chiaro quel giorno. Ma il colpevole non ero io…”

La vicenda, piuttosto ingarbugliata a dire il vero, che nel 1927 coinvolse il terzino sinistro della Juventus Luigi Allemandi, può essere senza dubbio definita come il primo vero scandalo calcistico italiano.

Continua a leggere “La Calciopoli del 1927: il caso di Luigi Allemandi”