Il Cimitero degli Invitti della Terza Armata

Storia del primo sacrario militare italiano e delle sue epigrafi.

Il Cimitero “Invitti della Terza Armata” venne costruito sul Colle Sant’Elia (provincia di Gorizia) e inaugurato a guerra appena conclusa, nel maggio del 1923, alla presenza di Benito Mussolini e del Duca d’Aosta. La sua funzione era quella di raccogliere le salme di 30.000 caduti italiani della Grande Guerra, traslate da piccoli cimiteri limitrofi o disseppellite direttamente dai campi di battaglia.

Il sacrario era stato ideato come rappresentazione emblematica del sacrificio di migliaia di soldati, un sacrificio ancora vicino nel tempo e facilmente suggestionabile nel ricordo delle persone: per la prima volta, un cimitero veniva pensato anche (ma non solo, ovviamente) per esigenze turistiche oltre che commemorative. Continua a leggere “Il Cimitero degli Invitti della Terza Armata”

I ragazzi del ’99 e Alberto Riva di Villasanta, l’ultimo caduto della Grande Guerra

La leggenda delle reclute nate nel 1899 e l’eroismo di una di loro, Alberto Riva di Villasanta.

“Li ho visti i ragazzi del ’99, andavano in prima linea cantando. Li ho visti tornare in esigua schiera, cantavano ancora!” – Armando Diaz

Nel novembre 1917, subito dopo la rotta di Caporetto, fu mandata al fronte l’ultima nidiata di reclute italiane. Erano ragazzi precettati qualche mese prima, frettolosamente addestrati e inviati al fronte poco più che bambini per sopperire alle gravi perdite subite dal nostro esercito in quei giorni tumultuosi. Questi giovanotti, entusiasti e impreparati, passarono alla storia.

Erano i ragazzi del ’99.

Continua a leggere “I ragazzi del ’99 e Alberto Riva di Villasanta, l’ultimo caduto della Grande Guerra”

La Sanità nella Grande Guerra: focus sulle condizioni sanitarie in trincea

Una breve panoramica sulle condizioni sanitarie dei nostri soldati nelle trincee della Grande Guerra.

 

Cento anni fa, di questi tempi, l’Europa intera si trovava immersa nel conflitto più sanguinoso che avesse mai conosciuto, con la Russia sconquassata dai primi moti rivoluzionari e gli Stati Uniti appena affacciatisi sullo scacchiere bellico europeo.
Il conflitto definito successivamente come Grande Guerra era nel pieno della sua sanguinaria potenza, con eserciti immobili e da anni immersi nel fango delle trincee.

Continua a leggere “La Sanità nella Grande Guerra: focus sulle condizioni sanitarie in trincea”