Il Cimitero degli Invitti della Terza Armata

Storia del primo sacrario militare italiano e delle sue epigrafi.

Il Cimitero “Invitti della Terza Armata” venne costruito sul Colle Sant’Elia (provincia di Gorizia) e inaugurato a guerra appena conclusa, nel maggio del 1923, alla presenza di Benito Mussolini e del Duca d’Aosta. La sua funzione era quella di raccogliere le salme di 30.000 caduti italiani della Grande Guerra, traslate da piccoli cimiteri limitrofi o disseppellite direttamente dai campi di battaglia.

Il sacrario era stato ideato come rappresentazione emblematica del sacrificio di migliaia di soldati, un sacrificio ancora vicino nel tempo e facilmente suggestionabile nel ricordo delle persone: per la prima volta, un cimitero veniva pensato anche (ma non solo, ovviamente) per esigenze turistiche oltre che commemorative. Continua a leggere “Il Cimitero degli Invitti della Terza Armata”